Salvatore Borsellino: ‘Grave fuga di notizie sulle visite di Sonia Alfano e Beppe Lumia ai detenuti’

10 agosto 2012

Palermo, 10 agosto 2012. Reputiamo gravissima la fuga di notizie sul Corriere della Sera del 9 agosto sulla visite in carcere ai detenuti Bernardo Provenzano ed Antonino Cinà da parte dei parlamentari Sonia Alfano e Beppe Lumia. La divulgazione dei contenuti di questi colloqui ha raggiunto due effetti estremamente deleteri: da un lato si è resa più improbabile la possibile collaborazione dei due boss di Cosa Nostra con la Giustizia, dall’altro è stata offerta l’esca ad un battente fuoco di sbarramento contro l’iniziativa di Alfano e Lumia definita ‘sconcertante’ da parte di alcuni parlamentari come l’on. Gaetano Quagliarello. Perfino il ministro della Giustizia Paola Severino si è sentito in dovere di richiamare il capo del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria ad ‘una puntuale osservanza dell’articolo 67 dell’ordinamento penitenziario’ che regola le visite dei parlamentari ai detenuti.

Di ‘sconcertante’ in questa vicenda c’è un solo fatto: la fuga di notizie sull’iniziativa assolutamente lecita e rispettosa delle procedure formali degli onorevoli Alfano e Lumia e la totale ostilità da parte di un ampio schieramento istituzionale e di una grossa parte del mondo dell’informazione verso quei politici (una rarità) e giornalisti (altrettanto rari) che non si rassegnano a tacere sui rapporti tuttora in corso tra pezzi delle Istituzioni e la criminalità organizzata di stampo mafioso.
In questo momento particolarmente delicato per lo sviluppo delle inchieste sulle stragi degli anni ’92-93 esprimiamo pertanto la nostra più sentita vicinanza a Sonia Alfano, Beppe Lumia, a tutti rappresentanti istituzionali e del mondo dell’informazione che non sono disposti a tacere di fronte al ricatto incrociato della criminalità organizzata e dei pezzi degli apparati statali con essa compromessi.

Invitiamo tutti i cittadini a schierarsi al fianco di chi, con il proprio agire quotidiano, rifiuta testardamente il ‘puzzo del compromesso morale che si oppone al fresco profumo di libertà’ e non vuole dimenticare il sangue ed i volti delle Vittime delle stragi mafiose degli anni ’92-93.


Salvatore Borsellino ed il Movimento Agende Rosse

13 Commenti a “Salvatore Borsellino: ‘Grave fuga di notizie sulle visite di Sonia Alfano e Beppe Lumia ai detenuti’”

  1. Angela Trupia #

    Uno Stato con dei rappresentanti che si dicono stare con Silvio Berlusconi, che lo stanno sostituendo nel suo lavoro, dicono loro : ” per il bene dell’Italia”. Non potevano che comportarsi nel modo più coeso e lineare, all’aspettativa di quei poteri forti che comandavano Berlusconi e che non hanno mai smesso di comandare.
    Il metodo usato tra l’altro, è il solito linguaggio cifrato, per dire a tutti gli interessati : ” attenzione ci sono due parlamentari che vogliono rompervi le uova nel paniere, datevi da fare a neutralizzarli!”
    Tra i rappresentanti che abbiamo in qualche modo votato, nel guazzabuglio di intercessioni internazionali e mafiose, per fortuna abbiamo potuto scegliere anche dei rappresentanti onesti e, che credono, in quello che dicono e sopratutto cercano di fare.
    Sono orgogliosa di avere un donna come Sonia che mi rappresenti, con le idee che porta avanti . Sono convinta che se non abbiamo il coraggio di portare avanti la battaglia contro “tutte le mafie” non avremo mai una possibilità di futuro sostenibile per le futurre generazioni.

    16 agosto 2012 at 06:16
  2. Mario Abbate via Facebook #

    concordo con Marco. Se Sonia Alfano pensa di avere agito bene perché si lamenta della fuga di notizie ?

    12 agosto 2012 at 12:08
  3. Robgore #

    Ah giusto quando escono segreti passati sono accettabili ora che non c’è segreto ci si scandalizza.

    Non è anche questo Trattativa Stato mafia.

    E dimmi Salvatore ( ormai non più credibile) dove sta il segreto? Quale legge lo dice in questo caso?

    10 agosto 2012 at 15:27
  4. Marco Curione via Facebook #

    ma se considerate i colloqui, atti legittimi e giusti, perché vi lamentate della fuga di notizie ? Carbone bagnato ?

    10 agosto 2012 at 15:16
  5. piero campagna #

    A me quello che mi fà piangere e che: Non c’è mafia senza politica e non c’è politica senza mafia.Come ai tempi di Gesù ancora oggi il popolo sceglie barabba. Denaro, potere e vizii sono il frutto del male. Amore, gioia, pace, longaminità, benignità, bontà, fede, mitezza e padronanza di sè il frutto del bene. Sono pianamente d’accordo con le parole di Falcone e Borsellino: “Come la mafia ha avuto inizio, un giorno avrà fine.” l’inizio è dai tempi di Adamo ed Eva, maturato con l’omicidio di Abele. La fine:Basta leggere il versetto della Bibbia Daniele 2:44 “E ai giorni di quei Rè (oggi) l’Iddio del cielo stabilirà un regno che non sarà mai ridotto in rovina.E il regno stesso non passerà ad alcun altro popolo.Esso stritolerà tutti questi regni (attuali) e porrà loro fine, ed esso stesso sussisterà a tempi indefiniti.”Falcone e Borsellino avevano azzeccato la mafia è il male che ci circonda.Da che parte stiamo?

    10 agosto 2012 at 15:06
  6. Servizi???

    10 agosto 2012 at 13:11
  7. Federico #

    Non sono andati lì a convincerli, ma sono andati a dirgli che l’unica prospettiva rimastagli è collaborare con la giustizia.

    Chi ha andato le trascrizioni degli incontri al corriere della sera? Chi ha reso pubblico un atto che doveva essere a conoscenza di pochi?

    Capisci il rischio che ora stanno correndo i familiari dei due parlamentari e sopratutto i familiari dei boss chiusi in galera?

    La mafia è nelle istituzioni.

    Grazie Sonia. Grazie Beppe.

    10 agosto 2012 at 12:50
  8. quello che mi fa ridere di tutto questo, è vedere quelli del Pdl , fa re i sostenuti offesi…… da cosa???????

    10 agosto 2012 at 12:27
    • piero campagna #

      A me quello che mi fà piangere e che: Non c’è mafia senza politica e non c’è politica senza mafia. Come ai tempi di Gesù ancora oggi il popolo sceglie barabba. Denaro, potere e vizi sono il frutto del male. Amore, gioia, pace, longaminità benignità, bontà, fede, mitezza e padronanza di sè il frutto del bene. Sono pianamente d’accordo con le parole di Falcone e Borsellino: “Come la mafia ha avuto inizio, un giorno avrà fine.” l’inizio è dai tempi di Adamo ed Eva, maturato con l’omicidio di Abele. La fine:Basta leggere il versetto della Bibbia Daniele 2:44 “E ai giorni di quei Rè (oggi) l’Iddio del cielo stabilirà un regno che non sarà mai ridotto in rovina. E il regno stesso non passerà ad alcun altro popolo.Esso stritolerà tutti questi regni (attuali) e porrà loro fine, ed esso stesso sussisterà a tempi indefiniti.”Falcone e Borsellino avevano azzeccato, la mafia è il male che ci circonda. Da che parte stiamo?

      11 agosto 2012 at 22:03
  9. Marino questa è una cosa che si è sempre saputa perciò se si pentisse provenzano direbbe quello che ha già detto buscetta e farebbe i soliti nomi, di cui qualcuno è anche senatore a vita e un giorno di carcere non l ha mai fatto.

    10 agosto 2012 at 12:20
  10. Marino Uguzzoni via Facebook #

    i politici non vogliono la verità xchè sono marci collusi e protagonisti di tutte le stragi di mafia e no

    10 agosto 2012 at 11:24
  11. Dott.ssa Alfano, mi perdoni, ma lei, assieme all’onorevole Lumia, davvero riteneva possibile riuscire a convincere boss del calibro di Provenzano e Cinà a collaborare con la giustizia? Non ci sono riusciti i magistrati, ritengo molto improbabile che lo avrebbero fatto con voi.

    10 agosto 2012 at 11:20
  12. rosa #

    il gioco è sempre lo stesso,dimostrare continuamente che loro sanno e sono al corrente di ogni movimento teso a turbare il loro infame intreccio,ma noi non molliamo,è un braccio di ferro, è una lotta dura ma ne verremo a capo.Sempre al vostro fianco,

    10 agosto 2012 at 11:20
Switch to mobile version