Antonio Ingroia: “Polemiche singolari Su Alfano e Lumia”

10 agosto 2012

Sulla vicenda delle visite in carcere a Provenzano di Sonia Alfano e Giuseppe Lumia, interviene Antonio Ingroia: “Polemiche singolari”.

Le polemiche su Sonia Alfano e Giuseppe Lumia sono “singolari” perché “non si è trattato di un tour investigativo” ma “di un colloquio di due componenti dell’Antimafia, europea e italiana, che hanno invitato genericamente i boss a rispondere alle domande dei magistrati” che “non viola nessun regolamento”. Così in una intervista al Corriere della Sera il procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia, nella quale sottolinea con una battuta che “dovrebbe sorprendere semmai che un parlamentare ‘non’ inviti a collaborare con la giustizia”. Peraltro “é la prima volta che politici che da sempre criticano la presunta invasione di campo della magistratura adesso si stracciano le vesti, difendendola dall’invasione di campo della magistratura”. E le critiche secondo Ingroia sono singolari anche perché, osserva il magistrato, “ricordo altre visite di parlamentari del centrodestra che andavano in carcere ad ascoltare il falso pentito Cosimo Cirfeta che screditava pentiti veri che accusavano Marcello Dell’Utri”.
tratto da Live Sicilia

15 Commenti a “Antonio Ingroia: “Polemiche singolari Su Alfano e Lumia””

  1. Esther Egli via Facebook #

    Lo stimo,Antonio Ingroia pero’ lo voglio dire i Magistrati e Giudici e una categoria che non pagano mai……per i sbagli e dolori che hanno provocato!!!finché non saranno anche loro colpito da una disgrazia come la Alfano.

    13 agosto 2012 at 12:39
  2. sperindio adriano #

    L’Italia ha bisogno di politici corraggiosi come Lumia e Alfano e magistrati veri servitori dello stato come Lei dott. Ingroia.Siamo con Voi!

    12 agosto 2012 at 19:32
  3. claudia mezzadri #

    CHI CRITICA………FORSE HA PAURA DELLA VERITA’………AVANTI A TUTTA FORZA….FORZA AI MAGISTRATI, FORZA AI POLITICI CORAGGIOSI, FORZA A TUTTI QUEGLI UOMINI DELLE FORZE DELL’ORDINE CHE OGNI GIORNO LOTTANO CONTRO “IL MALE ASSOLUTO CHE E’ LA MAFIA”, FORZA A TUTTI I CITTADINI ONESTI CHE OGNI GIORNO SONO CONTRO LA CRIMINALITA’….AVANTI SEMPRE AVANTI, E’ IL NOSTRO DOVERE VERSO TUTTI QUELLI CHE SONO MORTI PER NOI…..VIVA LA LIBERTA’ DI ESSERE IN UN’ITALIA DIVERSA, UN’ITALIA LEGALE…

    11 agosto 2012 at 19:31
  4. Rosalba De Marco via Facebook #

    Appunto! Speriamo che”cantano”…così ci liberiamo di molti zombi….

    11 agosto 2012 at 19:06
  5. Rosalba De Marco via Facebook #

    Appunto!…ma se parlano,più di qualcuno se la fa sotto….

    11 agosto 2012 at 19:04
  6. Ferruccio Ferraresi #

    E’ evidente che questi mafiosi piduisti hanno paura che si scoperchi il tombino e venga a galla tutto il marcio che stragisti come riina e provenzano conoscono ,
    compromettendo personaggi insospettabili e conosciuti

    10 agosto 2012 at 19:59
  7. Francesco Grasso #

    Affermare che l’ordinamento penitenziario e il suo regolamento proibiscano di indicare ai detenuti la via del pentimento e del recupero, ovvero le norme ordinamentali italiane vigenti, peggio ancora, mistificare talli azioni con altre non ammesse, a mezzo stampa, è comportamento ancorcchè anti giuridico, abietto.

    10 agosto 2012 at 18:48
  8. Oggettivamente sarei + preoccupato se le visite nelle carceri venissero fatte da Paniz, Ghedini, e tutta la compriccola. Solidarietà ad Alfano SONIA, e lumia

    10 agosto 2012 at 17:33
  9. bravo Antonio ,ben detto

    10 agosto 2012 at 16:02
  10. Marco Curione via Facebook #

    Ingroia sa bene che non si possono effettuare visite ai detenuti del 41 bis che non siano quelle dei parenti

    10 agosto 2012 at 15:17
    • In base a quale regolamento?

      10 agosto 2012 at 18:22
    • elio #

      il testo della legge non riporta il divieto richiamato dal sig. Curione

      12 agosto 2012 at 16:13
    • curione… ma lo sai bene che a palermo c’è l’usanza di “fare quello che minchia voglio”, no?

      16 ottobre 2012 at 12:26
  11. Coraggio Onorevole è coraggiosa e ammirevole

    10 agosto 2012 at 14:11
  12. Sempre avanti Onorevole, e coraggio.

    10 agosto 2012 at 13:58