Trattativa Stato-mafia: chi abbandona i pm (e la verità) e chi li difende (e reclama verità e giustizia)

25 luglio 2012

Mentre il procuratore capo (e aspirante procuratore generale) di Palermo Francesco Messineo si barcamena democristianamente ‘evitando’ di firmare la richiesta di rinvio a giudizio per i 12 indagati nell’ambito dell’inchiesta sulla trattativa Stato-mafia (ma apponendo il proprio visto), l’eccelso giurista processualpenalista Franco Cordero, su Repubblica, torna a scrivere della liceità delle intercettazioni delle conversazioni che l’ex vicepresidente del Csm Nicola Mancino (uno degli indagati per i quali è stato chiesto il rinvio a giudizio) ha avuto con l’inquilino del Quirinale, Giorgio Napolitano. Mai come oggi lo scenario è chiaro: le leggi, la verità e la giustizia sono dalla stessa parte; dall’altra ci sono i sepolcri imbiancati, trattativisti, i mestatori, coloro che tentano in ogni modo di ostacolare l’accertamento della verità e di garantire l’impunità a chi sul sangue delle stragi del 1992-93 scese a patti con Cosa Nostra. Per questo l’invito a tutta la cittadinanza è di essere attenta e vigile e di impedire il pericoloso isolamento del pubblici ministeri di Palermo, che stanno operando nell’interesse dell’intero Paese.

Tags: , , , , , , , ,

6 Commenti a “Trattativa Stato-mafia: chi abbandona i pm (e la verità) e chi li difende (e reclama verità e giustizia)”

  1. Marco Ghirardini De Guio via Facebook #

    lo stato centralista è Mafia…

    25 luglio 2012 at 17:26
  2. siamo veramente nei guai

    25 luglio 2012 at 17:10
  3. DOPO QUELLO CHE EMERGE .DOPO LE VITTIME IN NOME DELLA GIUSTIZIA ,DIRE CHE SIA O NON SIA LEGITTIMO INTERCETTARE ,CHI FU UNO DEI PROTAGONISTI DI TALE MOSTRUOSITA’ PER IL FATTO CHE CHIAMA IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA IL BALUARDO PIU’ ALTO A DIFESA DELLA COSTITUZIONE A CAPO DELLE FORZE ARMATE ,.A DIR POCO E’ DELETERIO….NEANCHE LA MAFIA VUOLE INTERCETTAZIONI ..FORSE QUALCHE INTELLETTUALE ,,NON E’ TANTO INTELLETTUALE ..MA IGNORANTE ..O SERVO ………. MANDO .UN SALUTO A SONIA

    25 luglio 2012 at 17:10
  4. Marino Uguzzoni via Facebook #

    lo stato abbandona i pm perchè la politica che lo rappresenta è collusa o fa parte delle mafie e non vuole essere disturbata

    25 luglio 2012 at 16:47
  5. Se il Presidente della Repubblica è reo di intrallazzi sui rapporti stato mafia la procura di Palermo lo denunci per alto tradimento alla Corte Costituzionale, se no faccia le sue giuste indagini e non passi le risultanze delle indagini, che appunto riguardano alti settori dello stato ai soliti noti, La Repubblica, Il fatto quotidiano, ecc. se non quando queste siano certe, sicure e comprovate perchè così aiutano solo la mafia che tu credi di contrastare…

    25 luglio 2012 at 16:15
  6. La verità gli fa male , lo so!

    25 luglio 2012 at 16:07