La dura reazione di Sonia Alfano alla sospensione di Vauro

16 aprile 2009

“La sospensione del vignettista Vauro è la conferma che il nostro Paese è ormai sotto regime e, come avviene in tutti gli stati autoritari, la satira politica, l’espressione più elegante ed elevata della libertà in vigore negli stati democratici, non ha più spazio nei nostri mezzi di informazione”. E’ stato questo il duro commento di Sonia Alfano, candidata indipendente alle elezioni europee nelle liste di Italia dei Valori, dopo la notizia della sospensione decisa dai vertici RAI nei confronti del vignettista Vauro.

“Negli stati veramente democratici – ha aggiunto Sonia Alfano – nessun governante o consiglio di amministrazione potrebbe permettersi di mostrare insofferenza verso la satira nè tantomeno sospendere un vignettista che ha svolto il proprio mestiere con la sana irriverenza che gli è propria, pena la cacciata da qualsiasi aula rappresentativa della democrazia. In Italia invece – commenta ancora Sonia Alfano – si tenta di cancellare qualsiasi voce di dissenso e di satira e tutto ciò accade davanti agli occhi indifferenti delle cariche istituzionali che dovrebbero tutelare l’ordine democratico della nazione e del maggior partito di opposizione, il PD.

“La dichiarazione di Franceschini infatti più che una difesa della satira pare essere la pavida lamentela di un commentatore di passaggio poco allarmato dalla manifestazione di forza che il regime ha oggi dato. A Vauro, cosi come a tutti coloro che praticano il diritto di satira, ed alla redazione tutta di Annozero, non voglio esprimere solo la mia solidarietà ma voglio promettere il mio impegno concreto per portare all’attenzione dell’ Europa lo stato disastroso in cui versa la nostra Nazione e per provare a ridare alla satira ed al giornalismo d’inchiesta, che da anni subiscono gli attacchi e le censure del potere, lo spazio e l’assoluta libertà che meritano”.

Tags: , , ,

4 Commenti a “La dura reazione di Sonia Alfano alla sospensione di Vauro”

  1. Guido Lavespa #

    Santoro è fondamentalmente un egocentrico, vuole fare parlare di sè e ci riesce, ma la sua informazione è a senso unico e pertanto di scarsa qualità. Nelle vignette di Vauro invece non ci ho visto nulla di tanto scandaloso da giustificarne la sospensione.

    16 aprile 2009 at 06:49
  2. Antonio Barbagallo #

    Prima
    di tutto vennero a prendere gli zingari
    e fui contento perché
    rubacchiavano.
    Poi vennero a prendere gli ebrei
    e stetti zitto
    perché mi stavano antipatici.
    Poi vennero a prendere gli omosessuali
    e fui sollevato perché mi erano fastidiosi.
    Poi vennero a prendere i
    comunisti
    ed io non dissi niente
    perché non ero comunista.
    Un giorno vennero a prendere me
    e non c’era rimasto nessuno a
    protestare.

    15 aprile 2009 at 18:01
  3. paolo papillo #

    bellissimo video comento di SONIA ALFANO sul blog di Di Pietro

    ALLA PRESENTAZIONE DELLA CARTA DI FIRENZE HO AVUTO IL PIACERE E L’ONORE DI CONOSCERE SONIA ALFANO,UNA PERSONA ONESTA!

    continua la nostra battaglia per un’informazione dal basso ,che parta dalla rete e arrivi tra la gente.

    parlo dell’informazione dei media di regime sul terremoto.bellissimo video da vedere;

    http://www.youtube.com/watch?v=kG_68teELPo&feature=channel_page

    http://informazionedalbasso.myblog.it/

    16 aprile 2009 at 14:23
  4. Silvana58 #

    Bravissimo Vauro, uomo di grande sensibilita’ e acume. Ma da quanta ignoranza, ipocrisia e superficialita’ siamo circondati !!! Dobbiamo scendere nelle piazze, manifestare, fare sentire la nostra VOCE, affinche’ questi politicanti “meschini e ignobili” la finiscano di censurare chi dice, ahime’, la VERITA’.

    16 aprile 2009 at 20:29